Rss

Archives for : aprile2009

Look at me now…IMPRESSIVE!!!

Musicians

Pierre de Bethmann – piano

Jules Bikoko Bi N’Jami – contrebasse

David El Malek – tenor

Dré Pallemaerts – batterie

French vocalist Laika Fatien (she goes by her first name only and sings in English on the album) is quite capable of taking daring leaps, but she’s only interested in doing so when the song demands it, not when the whim overtakes her.
For her it’s always about the lyric; Fatien’s great strength is in digging her way to the root of the song, allowing her natural abilities to take it from there, and then giving it her all.
On the gloomy, stark “Where Are the Words,” Fatien is practically subdued, her soulful delivery riding just above pianist Pierre de Bethman’s bluesy tones, together conveying the song’s heartrending story as it asks to be told.
Similarly, on her cover of the Beatles’ “Eleanor Rigby”, Fatien sheds the original arrangement entirely and strips the song down to its core; its loneliness is quite evident in her poignant, minimalist re-think of the classic.
But “Look at Me Now!”, which became a hit in Europe two years before its U.S. release — isn’t all about sultriness by any means.
A song like “The Best Is Yet to Come”, having been recorded by countless others, demands a certain swing and Fatien has no trouble delivering it, with saxman David El Malek providing melodic counterpoint.
And on “Zigaboogaloo”, Fatien and her quintet are practically giddy with enjoyment. None of this is to suggest that her preference for measured vocalizing disallows her to take off: on Wayne Shorter’s “This Is For Albert Ayler”, she pays appropriate tribute to the song’s subject by bending and stretching every which way, remarkably without ever losing sight of the intimacy that defines her approach.

SEE YOU LATER SPACE COWBOYS!!!

LA VALVOLA TORNA A CANTARE

Buongiorno a tutti gli audiofili,
finalmente mi hanno riparato il preamplificatore…appena installato e configurato ho acceso il tutto…un pò titubante…

FAVOLOSO!!!!!!!!!!!!!!

Suono caldo e pulito proprio come piace a me.

Qeuste le modifiche che hanno interessato la macchina:

sostituzione:
1) 2 CS 3310 vecchi con dei nuovi e maggiormente performanti Burr Brown PGA 2311
2) 6 condensatori al tantalio
3) i componenti delle schedine di protezione dal clipping
4) 3 valvole che erano rimaste probabilmente danneggiate dalle scariche

Adesso, grazie al tecnico favoloso “Sandro Lotti” della LASA di Piacenza, funziona perfettamente e,al di là che non ci sono più scariche, è sicuramente più silenzioso e mi sembra proprio che suoni meglio, più aeroso.

C’è da dire che se si usa con il suo finale Sonic Frontiers, che ha una scarsissima sensibilità, le cose migliorano parecchio, mentre con un finale come l’Electrocompaniet, molto sensibile, il rumore di fondo è un pò percettibile se ci si avvicina alle casse, ma direi che è veramente merginale e poi diciamocelo…siamo in presenza di un pre a VALVOLE quindi non pretendo la silenziosità di uno stato solido e nemmeno la cerco.

Buon ascolto a tutti.

10 aprile 2009


Bellissimo disco Unplugged per Bryan Adams che riesce sempre ad emozionare ed a sorprendere.
Ottima la qualità del suono, ottima e non banale la track-list: ci sono hit come “Summer Of ’69” & “Heaven” ma mancano altre hit che però fanno spazio a canzoni poco conosciute e completamente rifatte come “I’m Ready” & “Fits Ya Good”. Stupende in particolare le nuove versioni di “Heaven” & “Cuts Like A Knife” che ne asaltano il suo timbro vocale unico ed inconfondibile.
Chicca del cd sono le 3 nuove canzoni: la romantica “When You Love Someone”, la pimpante “Back Tou You” (singolo di lancio del disco) e “A Little Love”, che fuoriesce dai suoi canoni musicali standard. Insomma un cd da avere sia per i fans che per chi lo vuole scoprire per la prima volta anche se penso saranno davvero pochi….

CONSIGLIO: COMPRATELO SUBITO!!!!

CHE SIA LA VOLTA BUONA?

Forse oggi…
Forse oggi…
Forse oggi…
Forse oggi…
Forse oggi…

torna a casa il bimbo…mi tocco comunque che non si sa mai!

Distinti saluti a tutti.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: